1 2 3

Realizzazione dell'impianto di depurazione di acque reflue di Sicciole II. fase, la rete fognaria compresa

Stampa il contenutoCondividiAumenta la dimensione del carattereDiminuisci la dimensione del carattere

Realizzazione dell'impianto di depurazione di acque reflue di Sicciole II. fase, la rete fognaria compresa


REALIZZAZIONE DELL’IMPIANTO DI DEPURAZIONE DI ACQUE REFLUE DI SICCIOLE II FASE, LA RETE FOGNARIA  COMPRESA

RAPPORTO SULL’OPERAZIONE
Realizzazione dell’impianto di depurazione di acque reflue di Sicciole II fase, la rete fognaria  compresa, co-finanziata dai fondi delle politiche di coesione europea  nell’ambito del PROGRAMMA OPERATIVO PER RAFFORZARE LE POTENZIALITÀ DI SVILUPPO REGIONALE PER IL PERIODO 2007-2013, 4. Priorità di sviluppo »  Sviluppo delle regioni", 4.1 Indirizzo prioritario "PROGRAMMI DI SVILUPPO REGIONALE"

Lo scopo principale dell’investimento è quello di preservare e proteggere l'ambiente, a lungo termine, affinché siano rese condizioni favorevoli per la salute umana, per il benessere e per la qualità della vita nonché per la conservazione della biodiversità.

Questo costituisce la base per l'ulteriore sviluppo della regione, in particolare delle destinazioni turistiche. Gli investimenti previsti dal Comune di Pirano nella rispettiva area contribuiranno in modo significativo alla realizzazione degli impegni sloveni per la tutela dell'ambiente ai sensi delle direttive UE.

Grazie alla nuova infrastruttura in tal senso regolamentata  la popolazione degli insediamenti di Sicciole e Parezzago disporrà di un sistema completo di trattamento delle acque reflue che permetterà anche una riduzione degli scarichi non trattati.

L’obiettivo principale dell’investimento  è la costruzione di un nuovo impianto di trattamento delle   reflue Sicciole II. fase con una capacità di 2000 Polluting Units (PE) ovvero unità di inquinamento, che sostituirà l'attuale impianto ormai superato e obsoleto avente la capacità di  1000 PE. Si prevede la realizzazione di un sistema fognario che,  per una lunghezza di 6,079 km, interesserà gli abitati di Sicciole e Parezzago.

L'investimento complessivo è stimato indicativamente in 2.315.000 Euro. L’operazione sarà cofinanziata dall’UE per un importo di Euro 1.518.188,26, con risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale. L'operazione viene eseguita nell'ambito del " Programma operativo per rafforzare le potenzialità di sviluppo regionale per il periodo 2007-2013, avente come priorità  lo » Sviluppo delle Regioni ",nell’ambito degli indirizzi prioritari  “Programmi di sviluppo regionale. "

Le ulteriori e necessarie risorse restano a carico del Comune di Pirano, nell’ambito degli stanziamenti  di bilancio  2011 e  2012, alla voce  di bilancio 150210 e del Piano della programmazione di sviluppo economico per il periodo 2010 - 2012 alla voce 090-07-0166, con le finalità di “Costruzione dell’impianto di trattamento di acque reflue  di Sicciole, II fase,  rete  fognaria compresa”.

Sulla base della gara d'appalto pubblico,  pubblicata sul Portale delle commissioni pubbliche, la realizzazione è stata affidata all’impresa Grafist d.o.o. di Capodistria, mentre le opere di ingegneria e di controllo tecnico sono state a carico dell’Azienda pubblica OKOLJE di Pirano.






Settembre

07

Caserma nel Parco naturale delle saline di Sicciole

Donne in voga

Settembre

08

Faro di Pirano

Fari mostra di pittura di Nina Laloš

Settembre

02

Spiaggia centrale di Portorose

Cinema in spiaggia