1 2 3

Rete fognaria Vignole - Nosedo

Stampa il contenutoCondividiAumenta la dimensione del carattereDiminuisci la dimensione del carattere

Rete fognaria Vignole - Nosedo

RAPPORTO SULL’OPERAZIONE – LA REALIZZAZIONE DELLA “RETE FOGNARIA VIGNOLE NOSEDO” , CO-FINANZIATA MEDIANTE DISPONIBILITÀ DEL FONDO EUROPEO PER LO SVILUPPO REGIONALE, NEL QUADRO DEL  PROGRAMMA OPERATIVO DI RAFFORZAMENTO DELLE POTENZIALITÀ DI SVILUPPO REGIONALE PER IL PERIODO 2007-2013,  PRIORITÀ DI SVILUPPO »  SVILUPPO DELLE REGIONI",  “SVILUPPO DELLE ZONE DI CONFINE CON LA CROAZIA” "

L'investimento prevede la realizzazione di un collettore fognario di reflue urbane N1 e  di un secondo collettore di allacciamento N1-1, nelle frazioni di Nosedo e Vignole, facenti parte dell’abitato di Sezza, con successiva immissione nella rete fognaria che fa capo all’impianto depuratore di  centrale di Pirano.

L'obiettivo principale del progetto è quello di convogliare in rete tutte le reflue provenienti dalla zona per impedire l'inquinamento dei fiumi e del mare, in modo da garantire la sicurezza sanitaria e igienica delle aree urbane.

Lo scopo dell’investimento è quello di preservare e proteggere l'ambiente, a lungo termine, affinché siano rese condizioni favorevoli per la salute umana, per il benessere e per la qualità della vita nonché per la conservazione della biodiversità. Ciò si pone a base per l'ulteriore sviluppo della  località, e in particolare della zona di confine.

Il Comune di Pirano tende ad uno sviluppo armonioso delle attività nelle aree urbane, con l'obiettivo di elevare il livello dei servizi resi, pareggiando/unificando gli standard delle singole aree comunali. Gli investimenti previsti dal Comune di Pirano nella rispettiva area contribuiranno in modo significativo alla realizzazione degli impegni sottoscritti dallo stato sloveno a tutela dell'ambiente ai sensi delle direttive UE.

L’obiettivo prefisso dell’investimento è la realizzazione della rete fognaria principale per una lunghezza di circa 2948 m, che con il completamento della rete secondaria offrirà la possibilità ai residenti di allacciare i propri  edifici presenti in zona alla rete  fognaria.

L'investimento complessivo, basato sulla documentazione di progetto e di programma, è stimato in 779,579.95 Euro, IVA esclusa.

Le risorse di cofinanziamento dei costi ammissibili, nella proporzione del 85%, rappresentano i fondi stanziati dall'Unione europea, dal Fondo europeo di sviluppo regionale, la quota del 15% è accantonata altresì dai fondi finalizzati dell’erario sloveno. Con i mezzi a fondo perduto verrà confinanziata una parte della spesa pubblica che andrà a coprire i costi ammissibili dell'operazione.

È stata completata la costruzione del sistema di fognature primarie, seguirà il collaudo tecnico e l’acquisizione del permesso di agibilità. Il  gestore delle nuove infrastrutture, una volta acquisita  la licenza operativa, sarà l’Azienda pubblica OKOLJE di Pirano.



Documenti da scaricare:




Settembre

07

Caserma nel Parco naturale delle saline di Sicciole

Donne in voga

Settembre

08

Faro di Pirano

Fari mostra di pittura di Nina Laloš

Settembre

02

Spiaggia centrale di Portorose

Cinema in spiaggia